Day: January 19, 2012

Europagiovani, 16/12/2011

Intervista a David Tozzo, presidente di Acorn Italy
16-12-2011 – Affitti in nero, passare alla legalità non è mai stato così facile

Sono ancora troppo pochi i giovani che conoscono la portata rivoluzionaria dell’articolo 3, commi 8 e 9 del decreto legislativo 23/2011 sulla Cedolare Secca. La nuova norma consente agli inquilini di registrare unilateralmente il contratto di affitto, ottenendo un canone di locazione, certo e legale, pari al triplo della rendita catastale, diviso 12 mesi per 4+4 anni. In altri termini chi oggi corrisponde un canone dell’ordine delle migliaia di euro per un appartamento, arriverà a pagare una cifra dell’ordine delle centinaia di euro. David Tozzo, presidente di Acorn Italy, spiega la grande opportunità offerta dalla nuova disposizione normativa, al centro della prima campagna nazionale di cui si è occupata la neonata associazione: “Affitti in nero, padroni in bianco”. Acorn Italy offre infatti consulenza e supporto a chiunque voglia usufruire dei vantaggi della nuova norma.

 

Come mai Acorn Italy ha scelto “Affitti in nero, padroni in bianco” come prima campagna nazionale?

Abbiamo scelto proprio questa campagna perché offre la possibilità di cambiare la vita delle persone attraverso un diritto e l’opportunità di migliorare il Paese attraverso la legalità.

 

Chi può usufruire delle nuove disposizioni normative?

Chiunque abiti a qualsiasi titolo una casa senza avere un regolare contratto, o senza che il contratto fornito dal padrone di casa sia da questi mai stato registrato. Chiunque sia in nero, insomma.

 

Quali sono i vantaggi e quali le difficoltà nell’iter burocratico?

Da un lato sì finisce, in 48-72 ore, ad ottenere un contratto regolare agendo unilateralmente, senza passare da avvocati o dal padrone di casa stesso, dunque si ottiene un affitto finalmente più giusto, più umano, pagando anche solo un decimo di quel che si pagava fino a quel momento in nero; dall’altro lato la battaglia e la vittoria sono quelle della legalità, in quanto registrando il contratto si fa emergere il sommerso. Il vantaggio immediato è il contratto finalmente esistente, legale, reale, oltre naturalmente al costo che crolla; il vantaggio a lungo termine è il lungo termine stesso del contratto nuovo! Otto anni, in cui l’inquilino può stare tranquillo, protetto dallo Stato e da Acorn e può finalmente costruirsi una vita più degna, non avendo tutte le sue entrate risucchiate da un buco nero di un affitto dello stesso colore.

 

Qual’è la tipologia delle persone che si rivolgono a voi? Prevalgono famiglie, studenti o altre categorie?

Il fenomeno in un tessuto sociale come quello romano, dove abbiamo la nostra sede, vede forse negli studenti un target privilegiato, ma siamo felici di constatare che le persone che si rivolgono a noi sono delle più disparate frange della società, delle più diverse età.

 

Come sta andando la campagna?

A partire da novembre abbiamo cominciato ad avere un’impennata vera e propria di persone che si rivolgono a noi e i numeri cominciano a crescere in maniera esponenziale. Stando a dati abbastanza freschi, possiamo dire che come Acorn e unitamente alle altre realtà assieme alle quali siamo nel coordinamento “Fuori dal Nero” abbiamo provveduto a registrare più di 700 contratti di affitto di persone precedentemente in nero o irregolari solo considerando Roma, per non parlare delle persone che assistiamo anche al di fuori di Roma e del Lazio tramite Skype.

 

Il Governo Monti ha annunciato una rivalutazione degli estimi catastali, si è ancora in tempo?

Se c’è stato un momento migliore per informare un conoscente o un amico della possibilità di registrare il proprio affitto in nero è questo: fino al 31 dicembre, gli estimi catastali in corso di rivalutazione dal Governo Monti resteranno decisamente bassi, ed è il caso di registrare il proprio contratto per pagare un quinto di quel che si pagava prima in nero.

 

Antonella Brandonisio

 

http://www.europagiovani.com/index.php?module=loadRubriche&IdCategoria=25&IdRubriche=321&Pagina=1


Check Out Our New Interactive Storymap!

Learn about ACORN International's global projects, and how to connect with your own local ACORN International Community

en_USEnglish